Archivio | settembre 2017

Sono nell’Altrove

Ieri sera mi fermo a rinnovare l’abbonamento in piscina, mio e di mia figlia.
Prendo il numerino e scopro con orrore che:

Vabbe mi metto l’animo in pace e attendo.
Entra un gruppo di 5 signore. Più o meno avranno la mia età, ma mia mamma è molto più giovanile di loro.
Accalappiano il ragazzo del servizio informazioni.
Giunge il mio numero e loro sono ancora lì.
Sento una di loro chiedere “possiamo fare una visita guidata agli spogliatoi?
Il ragazzo, con una calma da premio nobel, risponde:
Hanno le piastrelle, le docce, le cabine e le panche come ogni altro spogliatoio, durante i corsi non posso farvi entrare
Allibita per la richiesta delle sciure esco un po’ frastornata e intanto prego che non si iscrivano al mio di corso.

Oggi in pausa pranzo scendo al supermercato vicino all’ufficio a prendere qualcosa da mangiare.
Mi metto in coda alla cassa.
Arriva un signore anziano col bastone e la borsa piena di acquisti, mi dice:
Si sposti!
Lo guardo e gentilmente gli faccio notare che sono in coda.
Risposta: “Non me ne frega un kazzo” e alza il bastone in aria.
Tutta la fila si sposta e lo lascia passare.
Tutti muti. Si spostano come l’acqua quando lanci un sasso.
Cambio cassa.
La signora davanti a me mette nei sacchetti, con caaaaaaaaaaaaaaaalma, la spesa.
Quando giunge l’ora di pagare lascia tutto lì: borse, portafoglio, borsetta, e sparisce nei viali del supermercato.
Io allibita guardo il cassiere e gli chiedo:
Ma i vostri clienti sono tutti così?
Lui bianco da madonninamiamangiaunpodicarnecheseisciupato, occhi grigi senza colore, mi riponde:
Signora qui consideriamo strani quelli normali

O questa è una candid camera o inizio terribilmente a pensare di essere fuori posto.
Oppure sono in un universo parallelo. O in un racconto di S. King!
Aiutatemi.

 

ps: il titolo del post è una citazione tratta da un romanzo di S. King La storia di Lisey.

Annunci

Pilates è uno sport per anziani

Senti… a me fa male la schiena stare in questa posizione
Minkia che lombalgia che hai
Grazie. E’ sempre bello ricevere complimenti dettati così dal cuore. Sognavo da tempo che un uomo mi dicesse una frase del genere.
Secondo te stellina perchè sono qui a fare pilates e non zumba che è nella stanza accanto?
Forse sbaglio qualcosa nella posizione?
Bimbino bello che mi fai triathlon con la stessa facilità con cui io mi mangio la tavoletta di cioccolato fondente, te lo devo suggerire io?
Ma la smetti di fissare la mia schiena? Mica sono un reperto storico. Oh si?
La devo brevettare? Devo sentire il museo ?
Eh si. Allora prova a ruotare il bacino, ora tieni contratti gli addominali qui…
e arrotati a destra

Alla fine tutti che ridevano e ciao alla posizione.
Ma LORO no.
LORO due tenevano la posizione. Fissi. Immobili. Perfetti e statici.
Gli unici due anziani del corso che fanno tutti gli esercizi senza manco un dolore o un po’ di tremarella.
Niente.
Ma un po’ di artrite almeno la soffrite?
Una soddisfazione me la potete dare?