Archivio | ottobre 2016

Horror drama – Cose che accadono quando prendi mezzagiornata di ferie

Con ben una settimana di anticipo, ti sei permessa di avvisare che ti saresti presa il martedì pomeriggio di ferie per incastrare quei 5000 appuntamenti che avevi assolutamente bisogno di depennare dall’agenda da circa tre mesi.
Questo comporta che:
Appena timbri l’uscita dall’ufficio arriva una mail URGENTE che doveva essere pronta ieri. Eh peccato. Non ci sono. L’ho letta stamattina e sono saltata nello Stargate.
Torni a casa , scopri di essere in anticipo dieci minuti sulla tua tabella di marcia immaginaria, e ti metti a sistemare il box (senza ricordarti che il giorno prima avevi fatto addominali e glutei …ahi…ohi…’azz)
Ti tuffi in doccia e ne esci profumata, rilassata, estasiata e prendi un bel respiro di sollievo pensando che la giornata è terminata e ti cade l’occhio sulla vaschetta della tartaruga in letargo che… è scappata!!
NOOO DI NUOVO!!!!
E adesso come lo spiego a mia figlia!!
Inizia a cercare sotto la libreria. Niente.
Sotto il divano.
Sposti il mobile della tv.
Dietro lavatrice in bagno? Niente.
Panico.
Panico.
La casa diventa il set di un campo di battaglia di uno scontro tra orchi giganti e lupi mannari.
In camera mia?
Niente.
Eccola. Infilata a tetris tra il mobile della camera di Puffetta e il suo letto.
Spiaccicata sotto il letto che manco Houdini potrebbe batterla. Col mignolo a cercare di riprenderla, piegata in una posizione che il mio massaggiatore è meglio che non sappia mai.
Fatto!
Oddio.
Respiro.
Torni in cucina e …
Dove sono le chiavi della macchina!?
In borsa?
No.
Torniamo nel box.
Niente.
In cantina?
Niente.
Ho fatto due bidoni di spazzatura.
Rivoltiamoli.
Niente.
Ho già perso quelle di scorta.
Come faccio ora!?!?!

Eh niente. Le chiavi erano cadute in una borsa coi vestiti che non avevo ancora sistemato.

Ho bisogno di ferie dalle ferie.

miss-bone-59

Lunedì anomalo

I lunedì sono tragici per definizione.
Però questo ottobre sta partendo con strani eventi (che nulla hanno a che vedere con quelli dei fratelli Baudelaire , giusto per chiarire) .. che ecco…

Avete presente quando pensi di essere la mamma peggiore del mondo perchè lasci tua figlia , tipo pacco postale, al pre scuola e corri via come il vento col dubbio “ma ho baciato lei in fronte o il bambino dell’altra classe?“, ed esci di corsa salutando con un alzata di mano la bidella col terrore di esser ripresa perchè “non si corre nei corridoi” e tu alla soglia dei 40 anni ancora non l’hai capito?
Avete presente?
Ecco. Stamattina ho incrociato una mamma che è arrivata sgommando, ha aperto la portiera, e ha lasciato la figlia sul marciapiede ed è ripartita senza controllare che fosse entrata a scuola.
Signore. Grazie. Mi sono sentita meravigliosa.
Mentre impennavo con la panda in direzione della stazione avevo persino gli uccellini che mi cinguettavano intorno come Cenerentola della Disney.
E sono riuscita a prendere il treno. Non l’ho perso.
Si certo un polmone è collassato e il menisco è da rifare per aver sorvolato tre scalini.
Ma quelli sono dettagli.
Sono ancora lì che festeggio i miei successi della mattina

ma-vai1

Quando incontri il molestatore sulle scale.
E tutta la gioia scivola via.
Di chi parlo? Di lui –> leggi qui e qui.

Oddio speriamo che non salga in ascensore con me.
Terrore.
Lui si volta e mi saluta con un “salve signora
eh?
E se ne va.
Eh?
Davvero?
Per caso ho anche vinto alla lotteria?
No per sapere.
Siamo sicuri che sta succedendo davvero?

Si sta succedendo davvero. Perchè poi parlandone col Dark Boss vengo a scoprire che a quanto pare è stato denunciato da alcune colleghe per molestie.
Incredibile.

Io vado a giocare al lotto per davvero oggi.
Ci si vede gente!