Prepararsi, Prevedere e Programmare

Ieri ritiro pagelle, un papà si presenta con un taccuino con segnate le domande da fare.
Alla fine dell’interrogatorio la maestra gli chiede “ma lei è sempre così preoccupato?
Non sono preoccupato. Nella vita bisogna Prepararsi, Prevedere e Programmare
In quel momento ho pensato alla mia vita.


Prepararsi, Prevedere e Programmare.
Ieri mattina, dopo aver guardato il tempo e deciso di togliere il costume dallo zainetto di Puffetta perchè sicuramente con acqua e vento piscina zero, mi sono accorta di aver cannato il colore della borsetta.
Così decido di cambiare borsa mentre nel frattempo preparo colazione a tartarughe, cavie, Puffetta, me.
Merenda Puffetta e schiscia mia per il lavoro pronte e alla fine….
Arrivo in stazione e mi accorgo di aver lasciato a casa: abbonamento del treno, abbonamento dei caffè del bar, badge dell’ufficio

Prepararsi, Prevedere e Programmare.
Dovevo ricevere il tavolo esterno da mettere sotto il gazebo. Consegna prevista dalle 14.30 alle 17.00
Ore 13.00 mi telefona il trasportatore “Signora abbiamo suonato il campanello ma non c’è qui nessuno

Prepararsi, Prevedere e Programmare.
Visti i ritardi dei treni, di questa settimana, decido di anticipare l’uscita di un ora esatta perchè temo di arrivare in ritardo al ritiro pagella.
Decido di prendere il treno delle 15.33.
Il suddetto treno, causa guasto, è partito alle 16.05.

Prepararsi, Prevedere e Programmare.
Stamattina: “Puffetta muoviti, Puffetta muoviti, Puffetta muoviti
Puffetta il treno della mamma non aspetta!
Pronta per uscire, ha iniziato a fare casino con le stringhe della scarpa.
Slaccia e riallaccia perchè non va bene.
E’ troppo molle
Slaccia e riallaccia.
Io in piedi ad aspettare.
Slaccia e riallaccia.
Slaccia e riallaccia.
Slaccia e riallaccia.
Slaccia e riallaccia.
Perdo la pazienza: “faccio io
No come allacci tu non va bene!
Slaccia e riallaccia.
Slaccia e riallaccia.
Slaccia e riallaccia.
Slaccia e riallaccia.
Slaccia e riallaccia.
Slaccia e riallaccia.
Finalmente.
Sto chiudendo la porta di casa, si siede per terra.
E’ ancora troppo larga
Slaccia e riallaccia.
Ho urlato tipo Trex a digiuno dall’era glaciale.
Puffetta è salita in macchina con la stringa slacciata.
Slaccia e riallaccia, vedo nello specchietto retrovisore.
Arriviamo in oratorio, scende dalla macchina.
Il Don la saluta e le dice “Lisa hai una stringa slacciata
Credo di avergli fatto paura col mio sguardo assassino perchè in due secondi si è trasformato in Padre Amorth e mi annaffiava il capo con l’acqua santa.
Nel frattempo mi squillava il cellulare.
Era la mia compagna di Pendolarismo che mi diceva di spicciarmi che si sarebbe lanciata sul binario per fermare il treno.

Prepararsi, Prevedere e Programmare.



AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHHAHAHAHAHAHAHAAHAHHA
certo come no!!!

miss-bone-85

Annunci

7 thoughts on “Prepararsi, Prevedere e Programmare

  1. Come hai detto? Preparare, prevedere e programmare? Forse hai sbagliato verbi. Imprecare, urlare e avere un travaso di bile. Va meglio?
    Ho riso nel leggere il post!
    sereno fine settimana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...