50 sfumature di … noia

Ebbene si. Sono andata a vedere il film.
Premetto che, dopo aver letto le prime 50 pagine del libro, l’ho chiuso e resituito a chi me l’aveva prestato.
Per cui non sono andata con lo spirito adatto a vedere questo film.
Visto l’effetto sulle mie due compari di sventura, devo dire che i miei presupposti erano comunque fondati.
Trama inesistente. Dialoghi poveri e privi di interesse.
La prima mezzora ho creduto che avessero deciso di rendere la protagonista asmatica, poi ho capito che volevano rappresentare l’eccitazione.
Aaaah…eccco…
Io le avevo già comprato lo spray per paura che morisse.
Non che la volessi salvare, solo perchè desideravo legarla e frustarla io per bene.
Destestabile. Una gatta morta sciatta e priva di curiosità e fantasia. Vittima del mondo. Priva di vivacità e voglia di vivere. L’unica donna al mondo dove le viene accennato un segreto inerente all’uomo che le interessa e non fa ricerche approfondite in internet. Non ci crede nessuno che esistono donne così. Ma dai.
Purtroppo non era un film drammatico per cui non si è suicidata.
Ha fatto di peggio.
Si è invaghita di uno stalker, maniaco del controllo, con seri problemi a relazionarsi con gli altri. Insomma il classico uomo da cui girare alla larga.
Il film, come il libro, sono quello che sono.
Pazienza.
Il sesso descritto non è questa grande novità, almeno per la media delle donne (spero). Nulla di nuovo sotto il sole insomma.
Allora perchè tutto questo successo?
Ho il terrore solo a pensarci.
Volete dire che tutte queste donne sono facili vittime di uno psicopatico?
Tutte pronte ad arrendersi al primo manipolatore che incontrano sulla strada?
Basta che sia ricco?
Per caso queste donne sono le stesse che si sono indignate quando è saltata fuori la storia delle escort?
Così giusto per chiedere.

E per chiarire donne:
Quello non è un principe azzurro.
Un uomo così è pericoloso.
Vi rovina la vita.

Annunci

8 thoughts on “50 sfumature di … noia

  1. Io i libri li ho letti. Tutti e tre in una settimana in spiaggia. Che mi pare il posto ideale. Una lettura senza troppo impegno. Il primo libro ancora glielo passo gli altri due sono frutto dell’editore.. e si vede.
    Dato che continui a scrivere “è pericoloso” mi permetto di dire la mia. In linea teorica la storia è di un dominatore. Se l’autrice si fosse informata o quanto me lo avesse fatto l’editore avrebbero sviluppato una storia più credibile. Lui non è uno stalker ma un dominatore che sono due concetti differenti. Ci sono persone che provano piacere dominando gli altri e non per forza sono cattive persone. In un rapporto sessuale alla fine c’è sempre chi domina e chi no. Il dominatore è una categoria come lo può essere il feticista o chi ama il Bondage. Io non condanno perché sono gusti. A me piace il pistacchio a te la vaniglia. Non so se riesco a spiegarmi.
    Il dominatore sessuale non è per forza di cosa una persona che fuori dal letto è forte, manipolatore e maniaco del controllo.
    Il libro, se avessero corretto il tiro, poteva essere un bello spunto per aprire un grande tabù su come si fa sesso. Tutti si pensa che ci si sta lì avvinghiati sotto le lenzuola a baciarsi. Ma così non è.
    Ci sono persone che si eccitano guardando due fare l’amore. Altri che amano legarsi, torturarsi, travestirsi ect ect ect. Non vi è nulla di male e ben venga!
    Un uomo violento fisicamente o psicologicamente è un’altra cosa. E molto spesso quest’uomo non è uno sconosciuto ma è colui a cui apriamo le porte del nostro mondo. Da nostro padre, fratello al nostro ragazzo.
    Su FB non l’ho scritto ma qui volevo dire la mia. Poi rimarremo in disaccordo ma poi ci amiamo … manette comprese!

    Tra l’altro un cosa secondo me molto importante è la bugia del sesso. Di cui mi sa che mi hai fatto venire voglia di farci un post. Già perché la donna si priva inconsciamente del piacere per questo consiglio da anni “I monologhi della Vagina”.
    Nessuno parla davvero di sesso. Non so all’estro, ma da noi è un Tabu come lo è le piccole manie. E tutti ne abbiamo….

      • Sì il libro in teoria voleva sviluppare questo tipo di cosa partendo da un presunto abuso di lui (presunto perché nel libro è talmente stupida la cosa che parlare di abuso è assurdo) comprendo. Ma l’autrice non era quello che voleva esprimere ma piuttosto la forza di un uomo di successo. Ecco perché il libro a mio avviso meritava una correzione molto più pesante.
        O affronti il discorso uomo pericoloso. O affronti il discorso attitudine sessuali. O ti limiti alla storia d’amore con “famo strano”. Il minestrone non soddisfa nessuno.
        E dato che si tratta di un minestrone, per me, non ha senso metterci un “attenzione”.
        Poi se per te è importante allora metti tutti i warning che vuoi.
        Le adolescenti non hanno colto, ma amano (ed è il motivo del successo) l’uomo di polso che può tutto. Stile vampiro super figo ricco e potente. Il resto sono sfumature (per restare in tema) che colgono donne più argute.
        La storia ha eccitato le fanciulle non per il sesso strano, ma per l’uomo ricco e famoso e perchè (in questo va riconosciuto ) la storia è scritta come parlano i giovani oggi e quindi acchiappa.

        I porno maschili sono tutto pene e brutalità. I porno femminili sono tutte immagini, parole. Ecco il libro è per femmine. Niente a che vedere con le donne.

      • mah secondo me non tratta bene nemmeno il BDSM. Superficiale anche in quello. E’ tutto molto povero. Anche i personaggi non hanno carattere, non sono vivi ne reali. Insomma una tristezza. Ci sono libri, non erotici, che trattano questi argomenti molto più in dettaglio.
        ritengo importante sottolineare questo dettaglio, del manipolatore, perchè è troppo sottovalutato e in realtà tante donne ne cadono vittima. Del resto non voglio salvare nessuno, ognuno di noi è libero di vivere e pensare quello che vuole. E se qualcuno pensa che quel coso lì sia figo. Beh ben venga. Non mi trova daccordo ma , forse, abbiamo ancora libertà di espressione.

  2. Il libro non l’ho letto, anzi non ne ho letti nessuno dei tre per la precisione, anche se qualcuno gentilmente mi ha regalato i tre in formato ebook. Del film non sapevo nemmeno che fosse in circolazione. Cosa irrilevante visto che sono decenni che non metto piede in una sala.
    Dunque non ho perso nulla.
    Perché ha avuto successo? Merito di marketing sfrenato che ha trasformato un modesto racconto nel kamasutra dell’erotico. Sicuramente Histoire d’O è sicuramente meglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...