Archivio | febbraio 2015

Rane e Tonsille

#Cra.1.Venerdì mattina.

Ti volti nel letto semicosciente.
Come piove fuori
Ascolti meglio
mmm  strano rumore quest’acqua…non è pioggia, cos’è?
Apri un occhio. Uno soltanto. Le cinque.
Il rumore persiste.
Niente. Ti rassegni e ti alzi per controllare.
Appoggi un piede nudo sul parquet.
Ciaf.
Ciaf!?!?!?! Ciaf!?!?!?!?
Rane canterine saltano sul piumone. Un lago si è trasferito in casa nostra?

I meravigliosi ed emozionanti prodigi delle lavastoviglie moderne che quando decidono di smettere di funzionare lo fanno in grande stile.

#Cra.2.Sabato mattina.

Tonsille enormi come mongolfiere? Non riesci più nemmeno a deglutire? Il tuo corpo ti sta semplicemente suggerendo di “sputare il rospo” e io, che sono una persona seria, lo prendo alla lettera.

CAM01075

Montagne russe e petali

images

E’ un periodo strano.
Montagne russe di emozioni.
In bilico tra essere e vivere.
Tra sorridere e piangere.
Un giorno a sfiorar le stelle.
Un giorno a rialzarsi con le ginocchia sbucciate.
Giorni così.
E vorrei solo essere un petalo che galleggia sull’acqua.
L’acqua stagnante di un lago
Che stagnante non è.
L’illusione di esser fermi.
E intanto il mondo onirico nascosto nelle acque scorre lentamente sotto di te.

 

Perfetti #EIoNo

Perfetti.
Con le vostre giacche.
Le cravatte.
I tatuaggi.
Il risvolto dei pantaloni che è tanto di moda.
Perfetti.
Nelle vostre vite.
Luccicanti.
Coi sorrisi.
Perfetti.
Guardate dal basso all’alto e storcete il naso.
Sono storta.
Inciampo.
Combino guai.
Dico le parole sbagliate.
Butto fuori parole e aria in una volta sola.
Un cuore accartocciato in un angolo.
Troppo pesto per poter battere ancora.
Inutile.
Guardato con disprezzo.
Sanguina.
Tutti perfetti.
Tutti nelle loro illusioni.
Luccicanti.
Tante bolle.
E tu che cammini a piedi nudi sui chiodi.
Sei stanca.
Alzi gli occhi al cielo ma la luna è nascosta dalle nubi.
Non ci sono stelle sul tuo cammino.
Vorresti solo sentire il colpo di un fucile e cadere.
Cadere giù in quel canale nero.
Sparate bene.
sparate al cuore.
Perchè sta ancora battendo.
Si quel catorcio.
Aggrovigliato.
Sanguinante.
Ripugnante.
Batte ancora.
Mirate bene quando premete il grilletto.

Viaggi, introspezioni, rivoluzioni

wpid-cymera_20150204_091532

Ti ringrazio jojovertherainbow di esser entrata nel mio blog proprio oggi. Ti ringrazio perchè questa frase-immagine mi serviva.
Mi serviva per ricordarmi di andare avanti.
Perchè non è affatto facile essere coerenti con se stessi.
Prendere delle decisioni, accettarne la responsabilità, e andare avanti.
Dritti per la propria strada.
Guardati con scetticismo. Incompresi dai più.
Considerati deliranti. Folli. E anche si, diciamolo, egoisti.
Poi c’è chi ti dice che sei superficiale. Chi ti guarda con disprezzo.
Eppure tu lo sai. Sai dal profondo di te stesso che la strada che hai scelto è quella giusta.
Quindi si.
Viaggiamo.