Le origini del blog: vicini di casa

Quando se ne è andata la coppia di anziani si sono scoperte confezioni di Tavernello nascoste nei pilastri della cantina e che i problemi di umidità del loro appartamento erano dovuti ad una trapanatura errata e ad un buco nei tubi.
Tale appartamento è stato poi acquistato da un investigatore privato con compagna, che ha risanato tutti i danni a sue spese e poi ha salutato pure la compagna. Un paio di volte lo si è visto in dolce compagnia di due prostitute poco vestite o forse troppo. Dipende dai punti di vista. Per la gioia di tutti gli uomini del condominio.

La famigliola di Lino Banfi (e mi riferisco a lei) sposata con un bel figliolo. Chissà che doti nascoste ha. Beh molte visto che un giorno la incontro al cancelletto e le faccio gli auguri per il pancione ben visibile e lei mi risponde sorridente “Son due gemelle ma non sono di mio marito”
Ora l’appartamento è vuoto. In mano alla banca.

Il compagno di quella di sopra che fa amicizia, molta amicizia, con la moglie di quello di sotto. Tant’è che ora vivono insieme. Lui non ha doti nascoste. Credetemi. Un giorno ha suonato al mio campanello in boxer slim. Se ci metteva dentro un paio di calzini faceva bella figura. Ha chiesto anche il numero di telefono ad una mia amica. No lei si è trattenuta. Non l’ha picchiato.

Il futuro papà che suona il campanello alla single del piano di sopra chiedendole un semplice favore “Sa mia moglie è incinta e non vuole fare sesso. Tu sei single ti interessa?”

Il figlio di quella di sopra che mi propone uno scambio di film, mi presta il suo HD esterno dicendomi “Copia pure quello che vuoi”. Conteneva solo film porno divisi per categoria. Bionde, tacchi, frusta. Rosse, tacchi , frusta. Lesbo…e così via dicendo. Alla riconsegna gli dico “Credo che tu abbia confuso HD” “No no. Ho solo questo”

Il marito di quella difronte che è convinto che atterreranno gli ufo nel nostro cortile.
Credo che lui sia quello più sano.

Io non mi prendo in considerazione. Devo finire un discorso con un fantasma che arriva dal cimitero di fronte. Ha le idee confuse sull’abbigliamento da indossare per andare a trovare i parenti per la festa dei morti.

immagine presa dal web

immagine presa dal web

Annunci

3 thoughts on “Le origini del blog: vicini di casa

  1. Ah però!!! Che condominio!!! Io ho solo il tizio di sopra che nei weekend ci dà dentro fino alle 4, le 5 del mattino… con lei che ulula di gioia… sabato scorso ero a casa da sola e lui pure, ti dirò che un pensiero ce l’ho pure fatto 😀

  2. Non ha ancora tolto il vaso, quel cretinetti che crede che arriveranno gli ufo? Che noia! Dovrei parcheggiare la navicella e, nelle manovre, non sono tanto bravo 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...