Dolore

Il dolore. Le donne ci convivono costantemente.
“Se bella vuoi apparire un po’ devi soffrire” reppava la Pina in una vecchia canzone.
Sei diventata donna finalmente che gioia! E sei lì che ti pieghi in due per i dolori una volta al mese.
La ceretta, per piacersi e piacere, una tortura infinita e perenne.
Il parto, la gioia più grande, anticipata dal dolore delle doglie.
Eh si noi donne conviviamo col dolore e siamo sempre in bilico tra il nostro demone personale e il piacere, perchè sono collegati. Non riusciamo quasi a distingure tra l’uno e l’altro. E forse a volte ci confondiamo un po’.
Crediamo di relagarci dei momenti di gioia quando invece ci stiamo autoinfliggendo altra sofferenza.
Perchè lo facciamo?
Non lo so. Forse perchè è davvero nel nostro DNA. Perchè secoli di condizionamenti ci hanno portato a questo.
O semplicemente è la nostra natura di donna.

571e4c79aa_7039360_med

Non abituarti, perchè è assai facile vivere con il dolore,
è una droga potente, presente nel nostro quotidiano,
nella sofferenza nascosta, nelle rinunce che facciamo,
quando diamo colpa all’amore per la sconfitta dei nostri sogni.
Il dolore spaventa allorchè mostra la sua vera faccia,
ma è seducente quando si ammanta di sacrificio, di rinuncia.
O di vigliaccheria.
L’essere umano, per quanto lo rigetti,
trova sempre una maniera per stare in sua compagnia,
per corteggiarlo, per fare in modo che sia parte della propria vita.
Se riuscirai a capire che è possibile vivere senza sofferenza,
sarà già un grande passo.
Ma non credere che gli altri ti comprenderanno.
Nessuno desidera soffrire,
eppure quasi tutti ricercano il dolore e il sacrificio,
e allora si sentono giustificati, puri e meritevoli del rispetto dei figli,
dei mariti, del prossimo, di Dio.
Il soldato va forze in guerra per ammazzare in nemico?
No va a morire per la patria.
Alla moglie piace mostrare al marito quanto è contenta?
No, vuole che veda quanto gli è devota, quanto soffre perchè lui sia felice.
Il marito si reca al lavoro pensando di arrivare alla propria realizzazione personale?
No, versa il sudore e le lacrime per il bene della famiglia.
e via così: i figli che rinunciano ai propri sogni per accontentare i genitori,
genitori che sacrificano la loro vita per soddisfare i figli,
dolore e sofferenza che giustificano solo ciò che dovrebbe arrecare solo gioia:
l’amore.
(tratto da 11 Minuti)

Annunci

3 thoughts on “Dolore

  1. Beh! alcuni non potete evitarli ma altri sì! La ceretta, a esempio, primo non serve, perché i peli crescono più ispsidi e veloci, secondo chi ha detto che le gambe lisce (cito questa parte anatomica per esempio) siano preferite dagli uomini.
    E va bene. C’è chi ama autoinfleggersi dolore, e c’è chi prova a evitarlo.

  2. Mi hai fatto ripassare 11 Minuti… me l’ero perso per strada, l’ho letto nel 2005 andando a Monaco di Baviera a … soffrire per amore!!! ossimoro in libertà…
    ahhaha!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...