Dimensione avventura

Puffetta non bisogna spaventare gli animali, mi raccomando devi parlare sottovoce dentro le casette”
La mammanaturalista che è in me affiora dal mio subconscio in certe circostanze, per poi autodistruggersi due secondi dopo perchè la mia 14esima personalità prende il sopravvento e divento mammaridens.
“Mamma” mi dice lei a bassa voce “siamo nella casetta dei guardoni
Riferendosi alle casette di avvistamento.
“Mamma!” indignata “Smettila di ridere!! Hai detto di far silenzio!”

Mammaseriaespertadiognispeciedianimale al buio osserva fuori dal vetro per capire che animale dovrebbe esserci.
Tiene per mano una Puffetta altrettanto attenta.
“Non c’è scritto niente qui. Chissà che c’è”
Entrano nella casetta buia una coppia. Bellissimi. Sembrano appena usciti da una rivista di fotomodelli.
Mammaseriaespertadiognispeciedianimale li guarda e rimane affascinata dalla perfezione, non un capello fuori posto.
Lei che, con figlia alla mano, sembra appena uscita dalla galleria del vento. Nemmeno la coda che portano entrambe serve a molto.
Forse abbiamo anche qualche foglia tra i capelli. Sicuramente le guance sono rosse per il sole e il tanto ridere.
Siamo entrambe assorte a guardare le due divinità accanto a noi.
Lei parla con voce priva di calore
“Cosa dovrebbe esserci qui?”
Io, tutta contenta di far conversazione con due splendide creature, rispondo con un sorriso a 74 denti (ne ho chiesti in prestito un po’).
In quel preciso momento vedo con la coda dell’occhio un movimento, io e Puffetta ci voltiamo in sincronia perfetta e facciamo un balzo di un metro per lo spavento.
Colui che dovevamo osservare era lì, vicino a noi, a guardarci incuriosito.
Un airone.
Iniziamo a ridere, lui continua a fissarci. Si vede che siamo simpatiche.
Con le lacrime agli occhi ci voltiamo verso i due splendidi e …
loro sono seri. Due statue. Ci guardano con disgusto e se ne vanno.
Io e Puffetta ci guardiamo in faccia e torniamo a dialogare con l’airone. Lui si che è un figo.

Il Grande Puffo in questi casi improvvisamente trova interessantissima l’anatomia dell’insetto stecco, o la riproduzione dello storione. Insomma finge di non conoscerci. Di esser lì per caso.

 

PS: siamo stati qui

Annunci

5 thoughts on “Dimensione avventura

  1. Certo che siete una bella coppia! Riuscite a far ridire persino un airone. A proposito era bianco, cinerino o altro? Cosa vioi vengono svernare nei campi che stanno dietro casa, mentre i Cavalieri d’Italia ormai sono stanziali nei canlai di irrigazione, Le farfalle purtroppo sono calate rispetto a qualche anno fa. Non vivo in campagna ma è la campagna intrappolata nella città!
    Comunque divertente e simpatico questo post. Siete una bella coppia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...